Cerca
  • Alessandro Mariotti Osteopata

Cervicale e osteopatia


Cervicale o cervicalgia?
Ho la cervicale! Molte volte i pazienti usano questo termine per descrivere un dolore del collo. In realtà la cervicale è una parte ossea che compone il collo, precisamente sono le 7 vertebre che collegano il torace alla testa. Il dolore al collo invece, viene chiamato cervicalgia (dal latino cervix, collo, + algia, dolore).

Quante persone ne soffrono?

Questo disturbo si stima possa colpire fino al 50% della popolazione mondiale. Si stima anche che il 15% della popolazione generale farà l’esperienza di dolore cronico cervicale (>3 mesi) in un qualche periodo della propria vita.Il dolore alla cervicale è uno dei motivi più frequenti di consultazione per un osteopata, classificata come quarta causa più comune di disabilità. Questa condizione è definita come dolore percepito ovunque nella regione posteriore della colonna cervicale, dalla linea nucale superiore al primo processo spinoso toracico.

Come agisce il trattamento manipolativo osteopatico

Il trattamento manipolativo osteopatico è risultato utile nel miglioramento della mobilità e del dolore della zona cervicale, trattando in diversi modi. Primariamente l'area del collo stessa aumento il movimento con tecniche dirette con i thrust, le tecniche ad energia muscolare e le tecniche mio-fasciali. Quando l'area del collo risulta troppo dolente si possono ( e si devono) trattare aree connesse direttamente, come la zona dorsale o la zona occipitale del cranio con tutte le strutture muscolari e legamentose annesse, o indirettamente come i visceri toracici o addominali che possono dare dolore riferito al collo.

In conclusione possiamo affermare che l’osteopatia può essere una soluzione ideale per persone con cervicalgia. Chiaramente, è importante da ricordare, che in determinate circostanze, poiché la causa del sintomo non sempre è la stessa, il paziente può non essere trattato e rimandato a figure mediche poiché il dolore può sottendere patologie non trattabili.


Post recenti

Mostra tutti

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge, principalmente, alcune funzioni quali il controllo dei movimenti e dell’equilibrio. In Italia si stima